news_eco_privacy
Antiriciclaggio: dal 28 agosto 2019 in vigore le nuove disposizioni di Banca d’Italia sull’adeguata verifica della clientela
Agosto 27, 2019
news_eco_ambiente
Svolta etica delle imprese americane: più attenzione ai lavoratori e rispetto per l’ambiente
Settembre 10, 2019
news_eco_formazione

Come distinguere le etichette affidabili? È arrivata la norma internazionale ISO 17033

Affermazioni sulle etichette come “prodotto in modo sostenibile” o “fatto senza danno agli animali” possono spesso creare confusione o scetticismo danneggiando la credibilità di tutti gli altri. Quindi la mancanza di una terminologia comune, chiara e semplice ha sviluppato l’esigenza di avere una nuova guida internazionale ISO/TS 17033 per rendere le affermazioni etiche più affidabili e credibili.

La creazione della ISO/TS 17033, Dichiarazioni etiche e informazioni di supporto – Principi e requisiti, ha coinvolto una vasta gamma di parti interessate tra cui governo industria, produttori consumatori e ha stabilito modalità concordate a livello internazionale al fine di evitare confusione e creare una rivendicazione etica credibile.

La norma, per quanto il settore dell’etichettatura etica sia molto complesso, affronta affermazioni che coprono tutto dal commercio equo al km zero all’approvvigionamento locale e altro per rendere le etichette e le informazioni fornite verificabili, credibili e accurate.

Secondo Stefano Bonetto (partner Ecoconsult, ed esperto di normazione tecnica), i claim etici sono cresciuti in modo incredibile in tutto il mondo, in particolare negli Usa e adesso li troviamo sempre più spesso anche in Italia, dove la fantasia non manca. La nuova norma ISO finalmente mette un po’ di ordine terminologico e di buon senso, per esempio su affermazioni come il km zero, il rispetto per i bambini, senza far male agli animali, il fatto con amore ed impegno coma una volta e come la nonna. Si segue quello che ISO aveva già fatto e che ha dato un grosso contributo a ridurre il green washing, con la serie di norme ISO 14020 sulle etichette ambientali. Purtroppo, sarà come sempre una norma che conosce solo il referente qualità e non il settore marketing o le agenzie creative le quali pensano che le regole non esistano e con non ci siano rischi di prodotto, come può avvenire con la pubblicità ingannevole o la frode”.

Ecoconsult da anni dedica attenzione alle norme ISO supportando le aziende con il sostegno dei nostri consulenti a intraprende il percorso per la certificazione e organizzando seminari gratuiti circa i vantaggi delle norme e le principali novità.

Sul sito www.ecoconsult.it si possono consultare gli eventi in programma.

Per ogni informazione sull’argomento scrivi a relazioniesterne@ecoconsult.it