news_eco_consulenza-direzione
Con la ISO 17033 tante opportunità per una nuova comunicazione.
Luglio 13, 2020
news_eco_formazione
Evento Accredia: tutto quello che si dovrebbe conoscere sulla qualità
Luglio 15, 2020
news_eco_sorveglianza-sanitaria

L’art. 83 del decreto legge del 19 maggio 2020, n. 34 (decreto “Rilancio”) prevede che le aziende sottopongano a sorveglianza sanitaria eccezionale tutti i lavoratori fragili ovvero maggiormente esposti al rischio, per età, patologie immunodepressive o comunque croniche e gravi o già soggetti a infezione da Covid-19.
Dal 1 luglio, l’INAIL ha attivato un nuovo servizio on line appositamente per richiedere ai servizi territoriali dell’INAIL, la visita medica per i “lavoratori fragili”, che provvederanno con i propri medici del lavoro al fine di poter garantire la corretta ripresa dell’attività lavorativa del lavoratore considerata la condizione di fragilità.
Non vi rientrano, ovviamente, le aziende già sottoposte a sorveglianza sanitaria e ove nominato il medico competente per effetto del D.Lgs. 81/08.

Come richiedere la visita
Il datore di lavoro o un suo delegato può inoltrare quindi la richiesta di “sorveglianza sanitaria” alla struttura territoriale Inail competente, che verrà individuata in base al domicilio del lavoratore eccezionale attraverso l’apposito servizio online muniti di credenziali dispositive:
– credenziali Inail
– SPID
– CNS
– PIN INPS
Effettuata la visita medica il medico rilascerà un parere conclusivo sul fatto che il lavoratore possa riprendere l’attività lavorativa in presenza e indicherà eventuali misure preventive aggiuntive per l’organizzazione aziendale così da garantire il contenimento del contagio.
Il servizio telematico è l’unico strumento a disposizione per la richiesta delle visite mediche e il costo è a carico dell’azienda.

Per maggiori informazioni clicca qui