Mobility Manager – FAQ sul Decreto 179 del 2021: molte novità da conoscere
Febbraio 2, 2022
Modifiche Testo Unico Sicurezza sul Lavoro – Gazzetta Ufficiale 20/12/2021: Panoramica Generale
Febbraio 24, 2022

La tutela dell’Ambiente entra in Costituzione, c’è il sì definitivo della Camera

 

Passa la proposta di legge che modifica in tal senso gli articoli 9 e 41 della Carta. Il Senato aveva approvato con la maggioranza dei due terzi lo scorso 3 novembre, di conseguenza entra subito in vigore e non è sottoponibile a referendum.

L’Aula della Camera ha definitivamente approvato la proposta di legge costituzionale che modifica in tal senso due articoli della Carta, il 9 e il 41. Il testo, alla seconda lettura alla Camera, è passato a Montecitorio con 468 voti a favore, un contrario e sei astenuti. Il Senato lo aveva approvato con la maggioranza dei due terzi lo scorso 3 novembre. Di conseguenza, entra subito in vigore e non è sottoponibile a referendum.

Cingolani: “E’ una giornata epocale”

Ecco come cambiano i due articoli della Costituzione (In maiuscolo le novità).

  • Articolo 9: «La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione. TUTELA L’AMBIENTE, LA BIODIVERSITÀ E GLI ECOSISTEMI, ANCHE NELL’INTERESSE DELLE FUTURE GENERAZIONI. LA LEGGE DELLO STATO DISCIPLINA I MODI E LE FORME DI TUTELA DEGLI ANIMALI».
  • Articolo 41: « L’iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana, ALLA SALUTE, ALL’AMBIENTE. La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali E AMBIENTALI».

Wwf: primo importantissimo passo

“Il WWF accoglie con estrema soddisfazione la notizia della votazione favorevole della Camera sulla riforma degli articoli 9 e 41 della Costituzione che ritiene debbano essere il presupposto di un intervento organico per adeguare strumenti normativi vigenti a tutela della biodiversità, degli ecosistemi e degli animali.  Da oggi, con la modifica all’art. 9 della Costituzione, la tutela dell’ambiente, della biodiversità, degli ecosistemi e degli animali “anche nell’interesse delle future generazioni” entrano di diritto tra i principi fondamentali della nostra Repubblica. E’ quanto si legge in una nota del Wwf.  

“Il voto di oggi rappresenta un fatto storico. Finalmente la tutela dell’ambiente diventa un principio fondamentale della Repubblica a cui la legislazione futura si dovrà ispirare e a cui la legislazione passata si dovrà adeguare”, commenta Donatella Bianchi, presidente del WWF Italia, che conclude: “Questa modifica costituzionale è un primo importantissimo passo che armonizza il nostro sistema con i principi formulati a livello europeo e internazionale e fatti propri dalla giurisprudenza costituzionale, di legittimità e di merito. Per dare concretezza a questi passaggi è ora necessario definire un sistema normativo organico e innovativo a tutela della natura d’Italia. Il nuovo assetto costituzionale rafforza significativamente il principio della sostenibilità, fin qui trattato solo in termini di dottrina e giurisprudenza, e crea il presupposto per aumentare il livello di salvaguardia del capitale naturale che costituisce la base insostituibile di tutte le nostre attività anche economiche”. 

fonti: Rai News

IL COMMENTO DELL’ESPERTO

 

Abbiamo chiesto alla nostra consulente ed esperta in materie ambientali Manuela Maffina, un commento in merito a questo evento così importante, almeno sulla carta, per il futuro ambientale del nostro paese:

La nostra costituzione diventa più green! Finalmente sono stati inseriti tra i suoi principi fondamentali la tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi.

Accostando il concetto di ambiente a quello di ecosistema si prova ad uscire dai binari di una visione esclusivamente antropocentrica: la conservazione dell’ambiente non è riferita all’utilità che ne deriva per gli esseri umani ma è assimilabile ad un valore in sé.

Da sottolineare inoltre che è la prima volta che viene introdotto nella costituzione il riferimento alle generazioni future, rafforzando in modo concreto il principio della sostenibilità. Da oggi, nuovi potenziali contenziosi per accelerare la riduzione delle emissioni e la transizione ecologica hanno un appiglio in più.

Ora che l’ambiente è tutelato come il paesaggio, attendiamo azioni concrete per affrontare in primo luogo l’emergenza climatica.”

Ecoconsult, da sempre presente nella commissione UNI, dedica una consistente parte della propria attività a diffondere una visione “green” del modo di fare Impresa: siamo in grado di affiancarti in questa direzione con soluzioni efficaci, capaci di preservare gli interessi della tua Azienda proteggendo l’ambiente.

 

Contattaci per richiedere una consulenza gratuita.

Ecoconsult, da oltre 25 anni al fianco delle aziende.

25 maggio 2022
EVENTO LIVE IN STREAMING


Seminario informativo GRATUITO
"ISO 27001 e Cyber Security
per la sicurezza delle informazioni"


Sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni e tutela dei dati aziendali. Conoscenza dei rischi nel mondo internet, per aziende, dipendenti, mondo social e reti domestiche.
SCOPRI L'EVENTO
* Si applicano termini e condizion
close-link
close-image